martedì 24 marzo 2009 I GIARDINI DI MARZO


... i giardini di marzo si vestono di nuovi colori... cantava Lucio Battisti


L'ARIA DI MARZO


L'aria di marzo è così inquieta perchè ha proprio molto da fare. Deve portare le nubi per innaffiare tutto il mondo che l'inverno ha coperto di polvere e fumo. L'aria di marzo ha mille colori e mille mani invisibili. Arriva dappertutto. E, dove tocca, un fiore, un filo d'erba, un animaletto si risveglia.